CANOTTAGGIO, BUONE INDICAZIONI DAL MEETING DI PIEDILUCO

Data Evento: 
Domenica, Aprile 7, 2019 - 17:00

Interessanti indicazioni tecniche per il Circolo Canottieri Roma vengono dal Meeting nazionale Coop, tenuto nel fine settimana sulle acque del Centro nazionale di preparazione olimpica di Piediluco. Il primo appuntamento remiero nazionale sulla distanza olimpica dei 2000 metri ha visto la partecipazione di 102 società. In tutto 1364 atleti iscritti a comporre 798 equipaggi. Un appuntamento che il settore tecnico del canottaggio giallorosso guidato da Bruno Mascarenhas ha utilizzato anche per sciogliere gli ultimi dubbi in vista dell'edizione numero 33 del Memorial "D'Aloja", in cartellone il prossimo weekend sempre a Piediluco.

Vittoria nella finale B del doppio Senior per Emanuele Giarri e Leonardo Calabrese. "Entrambi si sono cimentati anche nel singolo - ricorda Mascarenhas - Il primo ha chiuso secondo nella finale B, l'altro ottavo ed è già un grandissimo risultato visto che è vita dura per un singolista da 103 kg come lui. E ora li aspettiamo entrambi al 'D'Aloja'".

Secondo posto nel quattro di coppia per Andrei Nitu e Riccardo Ricci, che hanno composto l'equipaggio assieme a Francesco Wang (San Miniato) e Giorgio Pintus (Velocior 1883). "Gli ho chiesto di sacrificare la finale B del doppio Senior - continua Mascarenhas - per puntare a vincere col quattro. E' arrivato l''argento', ma potevano benissimo conquistare la gara", chiusa effettivamente a 2''50 dai vincitori del Gavirate

Splendido terzo posto per Elena Ottaviani e Fabiana Menghini nel due senza femminile categoria Ragazzi. "Elena e Fabiana sono passate dal quattro al due. Ero indeciso se farle partecipare poiché, in allenamento, non avevo ricevuto le risposte che mi aspettavo. E invece è arrivato questo terzo posto, inaspettato quanto però meritato visto il loro comportamento in gara".

Da segnalare, poi, il quinto posto nella finale B del doppio Peso Leggeri di Giulio Acernese, in coppia con Sebastiano Galoforo del Circolo Canottieri Peloro. Il giallorosso era alla sua prima esperienza tra i senior Pesi Leggeri, confrontandosi con atleti abituati a palcoscenici internazionali. "E' stato difficile, per lui, perdere 10 kg in 7 mesi. Gli diamo il tempo per crescere e sarà anche lui alla partenza del Memorial 'D'Aloja'". Quinto anche il quattro con Ragazzi composto da Daniel Hassan, Edoardo Pieri, Edoardo Valensise, Rodolfo Malaspina e il timoniere FIlippo Rivera. "Per un mese, io e il tecnico Mauro Acerra abbiamo cercato la soluzione migliore per loro: quattro con o senza. Abbiamo optato per la prima ipotesi e con questa barca punteremo a migliorare il risultato".

Nel complesso, il settore tecnico del Circolo Canottieri Roma, seguito in Umbria dal commissario al canottaggio Lorenzo Guido, si ritiene soddisfatto. Tanto lavoro fatto, tanto ancora da fare per continuare a raccogliere frutti importanti.

Fondato nel 1919 - Stella d'Oro al Merito Sportivo 1971

Copyright 2018 - Circolo Canottieri Roma

 

Privacy Policy               Area Riservata

 

Realizzato da GEB Software