AL C.C. ROMA UN WHITE PARTY STELLARE

Data Evento: 
Mercoledì, Luglio 17, 2019 - 01:15

Sorprese pirotecniche accendono a bordo piscina il numero 100 mentre, sulle acque del Tevere, compare il riflesso di un altro "100", gigantesco. E ancora giochi di luce e laser, che dal Circolo Canottieri Roma colorano il fiume e il cielo. Poco lontano, "creature della notte" sui trampoli e vestite di luce si muovono al ritmo della musica. Queste le immagini che i soci under 35 del Canottieri Roma e i loro amici hanno vissuto ieri sera. Un White Party che ha omaggiato a modo suo il Circolo nell'anno del Centenario e che resterà nella memoria di tanti.

Un'edizione ricchissima, che ha richiamato nella sede di Lungotevere Flaminio 39 circa 1100 ragazzi, tutti fedeli al dress code imposto: bianco completo. Un colore e mille modi di interpretarlo, come hanno dimostrato gli outfit delle ragazze. Più legati al classico, ma sempre vicini allo stile, i ragazzi.

Ha anticipato la festa in piscina la cena a cui hanno preso parte più di 100 tra soci e ospiti. Nel menù proposto dallo chef Egidio Longo, i sapori dell'estate: caprese, prosciutto e melone, crudo di salmone con pesche nettarine, melanzane alla parmigiana, gli antipasti; risotto con pistilli di zafferano e zucchine romanesche, spaghetti alla chitarra cacio, pepe e tartufo, i primi; bocconcini al curry con tortino di patate alla salvia, i secondi. Chiusura con millefoglie con crema chantilly e fragole.

Poi tutti in piscina, che intanto cominciava a popolarsi. A dare il benvenuto, un'ospite inconsueta: una barca, esattamente un quattro di coppia usato dai canottieri del Circolo.

Bianco, stile ed eleganza e allora, immancabili, le foto, grazie ai due punti allestiti da Amarena e Dan John.

In consolle, il dj Gabriele Fruscella, che ha accompagnato i ragazzi fino a notte fonda, sfoggiando persino un "insospettabile" "Also sprach Zarathustra" al momento dell'accensione del numero 100.

E allora luci, colori, mille sorprese. E un successo per gli organizzatori Diletta Pozzessere, Gianmarco Minotti, Franco Ascoli, Paolo de Luca e il commissario al Canottaggio Lorenzo Guido, guidati dal commissario alle Manifestazioni Matteo Gennarelli.

Da sempre vicino ai giovani soci, tanto da creare per loro uno spazio speciale all'interno dello stesso Consiglio direttivo, il Canottieri Roma si conferma ancora una volta uno dei club storici della Capitale più amati dalle nuove generazioni.         

Fondato nel 1919 - Stella d'Oro al Merito Sportivo 1971

Copyright 2018 - Circolo Canottieri Roma

 

Privacy Policy               Area Riservata

 

Realizzato da GEB Software