Album fotografici, News

EUROPEI SCI NAUTICO, GRETA E GINEVRA BRILLANO ANCHE TRA LE U.21

Greta Tagliati e Ginevra Buonopane, socie junior del Circolo Canottieri Roma, si confermano ai vertici continentali dello sci nautico giovanile. Anche quest’anno, infatti, le due ragazze classe 2000 hanno brillato agli Europei Youth & Young tenuti la scorsa settimana al Waterski Center di Sesena, in Spagna, ottenendo un argento Under 21 (Greta) e tre medaglie di bronzo Under 17 individuali. Ottime prestazioni per entrambe, che chiudono la propria esperienza tra le Under 17 proiettandosi con successo nella categoria superiore.

Greta, figlia del consigliere agli Altri Sport del Circolo Marco Tagliati, si è aggiudicata il bronzo tra le Under 17 sia in combinata (salto, figure e slalom) che nello slalom. In quest’ultima specialità, soprattutto, pur non rientrando tra le prime dieci del ranking continentale è riuscita a compiere l’impresa, centrando il primato personale: dopo il 3.00/55/12.00 della fase preliminare, ha riportato medesimo risultato in finale. Oro alla bielorussa Trubskaya (1,50/55/12,00; 4,50/55/12,00), argento all’austriaca Lexer (2,00/55/12,00; 4,00/55/12,00).

Quanto alla combinata, il bronzo è arrivato in virtù del 964,29 in slalom, al 902,09 nelle figure e al 761,61 nel salto: 2627,99 il punteggio finale, alle spalle del 2839,01 dell’ucraina Prosvetova e al 2646,16 della bielorussa Charnyshova.

Con i due titoli europei Under 17 nel salto da difendere – medaglie conquistate nel 2015 nella sua Roma e nel 2016 a Recetto (Novara) – anche Ginevra Buonopane, figlia del socio giallorosso Carlo, si è classificata terza nella specialità. Dunque nuovamente sul podio, nonostante la concorrenza si faccia sempre più agguerrita. E, come accaduto due anni fa, anche stavolta in rimonta: dopo il 37,8 m ottenuto al primo salto, la ragazza ha segnato un ottimo 40,8 m in finale, insufficiente tuttavia per superare l’ucraina Maksimenkova (45,3 m e 44,1 m ) e l’austriaca Lexer (38,9 m e 42,5 m).

Sia per Greta che per Ginevra, il bronzo ha rappresentato il congedo dalla categoria Under 17 ma anche la rampa di lancio verso le Under 21 dove le due giovanissime non hanno certo sfigurato. Difatti, argento per Greta Tagliati nella specialità figure. Anche qui record personale: 5560 alla prima prova, 5950 in finale. Oro alla bielorussa Danisheushkaya (6980 e 7230), terza piazza per l’altra azzurra Bagnoli (6090 e 5790). Quarta Ginevra Buonopane (4640 e 5580).

Risultati di rilievo che parlano di un futuro da scrivere con entusiasmo.

Sei nella categoria: Album fotografici, News.
Condividi questo articolo:
  • Print
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites

I commenti sono chiusi.