Tennis

Nel 1919, accanto alla casina sociale esisteva solo un campo di “lawn tennis”. Da allora il nostro piccolo regno di terra rossa si è allargato parecchio. Nel ’24 vennero ordinati altri due campi. Il quarto arrivò dopo la guerra, nel ’49, il quinto nel ’56. Oggi abbiamo campi dotati di un fondo che i tecnici giudicano invidiabile, e da noi l’attribuzione di handicap e vantaggi per consentire a tutti di divertirsi con tutti, è assurta al rango di scienza esatta.

Anche qui possiamo andar fieri delle nostre imprese agonistiche. La nostra bandiera è Nicola Pietrangeli, il più forte giocatore italiano di tutti i tempi. Con i colori giallorossi hanno giocato anche Sergio Jacobini, Franco Olivieri, il nostro indimenticato socio a cui sono dedicati i campionati assoluti regionali che si svolgono ogni anno presso il nostro sodalizio; Franco e Manlio Bartoni, Bruno e Giuseppe Orecchio, Giovanni Biccai, Luigi Lanza, Claudio Russo, Claudio Pistolesi, Federico Valentini.

Dall’inizio degli anni Ottanta, il Circolo si è conquistato una posizione di eccellenza nell’attività agonistica riservata ai tennisti veterani grazie ad una squadra animata dalle prodezze e dalla sagacia tattica del nostro Bruno Orecchio, che da quasi quarant’anni vive insieme alla folta famiglia dei tennisti giallorossi.
A Bruno si deve inoltre la più bella scoperta del tennis giovanile nazionale, Andrea Stucchi, prematuramente scomparso all’età di vent’anni.

I ragazzi delle scuole che vengono regolarmente ad allenarsi al Circolo sono un’ottantina, e sono tutti molto bravi e costanti nella pratica di questo sport. E per i ragazzi del Circolo è sempre bello mettersi alla prova con loro o anche soltanto trovare nuove amicizie. Dal punto di vista agonistico, siamo iscritti ai campionati nazionali a squadre, dove riportiamo buoni risultati grazie a giocatori cresciuti nel nostro vivaio e che continuano ad allenarsi sui nostri campi, e competiamo nei tornei veterani, dagli Over 45 agli Over 70. Siamo tutti molto orgogliosi dei trofei ottenuti, ma soprattutto della soddisfazione dei ragazzi che seguiamo. Bruno Orecchio, maestro di Tennis del Circolo

I commenti sono chiusi.